Nuovo parroco di Cognento e Cittanova

Home/Annunci, Eventi/Nuovo parroco di Cognento e Cittanova

Nuovo parroco di Cognento e Cittanova

Modena 19 giugno 2017

 

Carissimi Consiglieri e Parrocchiani di Cognento e Cittanova

Mi hanno comunicato oggi l’ufficialità della nomina di Don Tomek (fino ad oggi vice parroco di San Faustino) come Parroco di Cognento e Cittanova.

Don Tomek ha 31 anni, abiterà in canonica a Cognento e ha lavorato molto con i giovani e con gli Scout facendosi apprezzare per la sua disponibilità e per la sua umanità. Penso che un giudizio positivo (anche degli stessi giovani) proveniente da una parrocchia esigente e sempre molto servita come quella di San Faustino sia veramente un buon segnale.

Non avendo la cittadinanza italiana don Tomek ha chiesto di lasciare me come responsabile amministrativo e anche di continuare una certa collaborazione pastorale. Non so ancora i termini precisi di questa responsabilità che rimane su di me (asilo, centro San Geminiano..); anche dal punto di vista pastorale parleremo insieme di come poter continuare la mia collaborazione con voi.

Per quanto mi riguarda preferivo comunicarvelo durante un incontro o una Messa, ma evidentemente sono maturate le condizioni per poterlo ufficializzare prima del previsto e sono costretto a farlo per iscritto. Vi chiedo anche scusa se in qualche modo vi ho coinvolto più del dovuto a portare un peso che doveva essere più che altro mio, cioè quello delle nostre nomine e del nostro futuro. Tuttavia penso che la strada giusta per tutti sia sempre quella di dire con sincerità le proprie convinzioni e poi di rimettersi al giudizio dei superiori confidando che in quella volontà sta la nostra pace.

Mi sentirei di chiedervi di pregare fin da subito per don Tomek per riuscire ad accoglierlo bene come avete accolto me. Se sarete con lui come siete stati con me non potrà che tirare fuori il meglio di sé e aiutarvi ad essere una vera comunità cristiana.

Io certamente rimarrò a disposizione fino alla data dell’ingresso che dovrebbe essere il 23 settembre (da confermare) e anche in seguito come dicevo detto sono “costretto” a rimanere legato a voi, se non altro per le regole della legge italiana.. ma non solo. Le prospettive pastorali ci sono e io e don Tomek, insieme a voi, continueremo a pensarci e a pregarci sopra.

Il Signore con l’intercessione di Maria ci protegga e vi benedica!

Don Carlo

 

Di | 2017-06-19T22:03:56+00:00 19 giugno 2017|Annunci, Eventi|

Lascia un commento